Non c’è peggior sordo di chi non vuol sentire…

Capita spesso di ritrovarmi al bar con amici e di voler dar consigli su percorsi libri e studi da intraprendere.

Il risultato molto spesso è ovviamente per non lasciarmi seccato è un  “mi informerò sull’argomento e ti farò

sapere”. Il mio nodo da sciogliere oggi è propio questo è di capire perchè avviene questo e perchè loro dovrebbero

starmi a sentire. In realtà ho capito che loro non mi percepiscono come esempio da seguire.

Detto questo posso sicuramente dire è che:

– Bisogna essere noi l’esempio se vogliamo essere ascoltati

– Devi essere un vero esperto di ricerca o  di risultati

– Devi capire se la persona che hai di fronte è una persona ambiziosa oppure no

Le persone ci seguiranno quando noi sappiamo dove andare. altrimenti faranno finta di ascoltarci con il risultato che

noi crediamo di averli aiutati ma nei fatti non sarà successo nulla.

Mi capito in passato nelle vendite di guadagnare abbastanza bene, il mio responsabile dell’epoca mi usava come esempio

di impegno e di successo che poi ha ispirato gli altri con il risultato che gli altri hanno avuto gli stessi o

superiori risultati  a dimostrazione del fatto che:

“Se la parola è tuono l’esempio è tuono”

www.davidepalazzi.it

uomo

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>